Notizie

Risultati del Mondiale dei Pinot 2016 - I migliori Pinot premiati

Sorgente /
Mondial des Pinots 2016, swiss wine, vin suisse, schweizer Weine, vino svizzero
Il palmares del Mondiale dei Pinot 2016 riflette bene l’eccellente livello di qualità dei vini di questo vitigno. Questo concorso, consacrato ai soli cru della famiglia dei Pinot, dimostra come fioriscano su terroir molto diversi. In effetti, le 114 medaglie d’Oro coronano vini di differenti regioni del mondo. A livello svizzero si sono distinti in particolare i Grigioni e gli altri cantoni della Svizzera tedesca. Due vini del Vallese hanno ottenuto la più alta onorificenza: la medaglia Gran Oro. Le medaglie Gran Oro e Oro, così come i premi speciali, saranno consegnati in occasione di una cerimonia, preludio del Salone dei Vini svizzeri, che avrà luogo il 2 settembre a Sierre.

 

Quasi 1350 i vini che, con una crescita di 175 campioni rispetto allo scorso anno, sono stati sottoposti alla giuria della 19° edizione del Mondiale dei Pinot (MDP), aperto alle tre tipologie di Pinot: nero, grigio e bianco. Questo concorso, membro di VINOFED e posto sotto il padrinato di OIV, UIOE e USOE registra quest’anno un record di partecipazione. La massiccia  adesione di 470 produttori attesta la credibilità e l’attrattività di questo concorso organizzato da Vinea. “Il Pinot nero gode di un’aura sempre maggiore presso il consumatore il quale si orienta verso dei cru più leggeri, avvolgenti ed eleganti. Questa finezza non esclude una buona complessità aromatica che si ritrova nei migliori”, pone l’accento Richard Pfister, membro della giuria, enologo specializzato nei profumi dei vini.

Diverse espressioni

Questo concorso è veramente internazionale sia per la composizione della giuria, sia per le origini dei cru. A fianco dei Pinot svizzeri, in netta maggioranza, i vini in degustazione provenivano da Germania, Francia, Italia, Slovacchia, Cile, Nuova Zelanda, Sudafrica, …
Il Pinot nero traduce ed esprime bene il terroir. In questo senso, il concorso svizzero offre un’opportunità unica di comparare le diverse espressioni dei Pinot del mondo.

Paesaggio interessante

Quali apprezzamenti hanno espresso i membri della giuria, composta da eminenti specialisti internazionali, riguardo ai cru presentati? Il cileno Pablo Ugarte Cruz-Coke, direttore del concorso Catador Wine Awards, pone l’accento innanzitutto sulla bellezza dei luoghi: “ a Sierre degustiamo circondati dalle superbe colline viticole vallesane. Un paesaggio stimolante per la degustazione che crea uno stato d’animo particolare, diverso da quello dei concorsi che si svolgono nelle grandi città…” Fabienne Cortadi, direttrice del concorso bordolese le Cittadelle del Vino si è dichiarata piacevolmente sorpresa per l’intensità di alcuni Pinot neri, un vitigno che, a suo avviso, si adatta meglio a climi piuttosto freddi.

Palmares

L’onorificenza maggiore, la medaglia Gran Oro, va a due cru del Vallese: un Pinot nero di Varone e un Pinot grigio di Salquenen. Più di due terzi delle medaglie d’Oro sono stati attribuiti ai Pinot del nostro paese (84), dei quali 28 al Vallese, 20 ai Grigioni, 8 al Canton Vaud e 6 a Neuchâtel. Quest’ultima regione realizza un punteggio eccellente in rapporto ai vini presentati. Lo stesso dicasi per i Grigioni e la Svizzera tedesca che realizzano 41 medaglie. A livello internazionale, i Pinot provenienti dalla Germania si accaparrano 15 medaglie mentre la Francia ne conta 7.

Premi speciali

Il Mondiale dei Pinot attribuisce anche 9 premi speciali (vedi lista allegata) tra i quali: il premio “Gran Maestro di Pinot Nero” attribuito al vino che ha ottenuto il miglior risultato complessivo su tre annate consecutive. Quest’anno ad aggiudicarsi il premio è un produttore austriaco. Il premio Vinofed, che ricompensa il vino al quale è stata attribuita la medaglia Gran Oro o Oro con l’unanimità della giuria, è stato assegnato a una cantina neocastellana che figura regolarmente nel palmares di questo concorso.

Privilegio per il pubblico!

La cerimonia di consegna dei premi avrà luogo venerdì 2 settembre al castello Mercier di Sierre quale preludio del Salone dei Vini Svizzeri. Durante due giorni, venerdì 2 (dalle 15.00 alle 20.00) e sabato 3 (dalle 11.00 alle 19.00) i visitatori avranno il raro privilegio di degustare liberamente i vini medagliati allo stand dei Pinot premiati. Lo stesso dicasi per i Merlot premiati al Mondiale dei Merlot e Assemblaggi, sempre organizzati da Vinea.

 

Premi Speciali

Premio miglior vino del Concorso
Assegnato da Felco Suisse
Pinot Noir Pfyfoltru 2015, AOC Valais, Soleil de Varone, Varen, Valais, Svizzera

Premio Syngenta Gran Maestro di Pinot
Assegnato da Syngenta Agro AG
Schlosshalbturn 2007,2008,2009, Neusiedler See, 
Weingut Schlosshalbturn GMBH,  Halbturn, Austria

Premio Miglior Pinot Nero Svizzero
Assegnato da Normpack Suisse 
Pinot Noir Pfyfoltru 2015, AOC Valais, Soleil de Varone, Varen, Valais, Svizzera

Premio spumante
Assegnato dall’Unione Svizzera  degli Enologi
Rosé Brut Italy non millesimato, Carpené Malvolti Spa Conegliano Veneto, Italia 

Premio Rosati
Assegnato da Eticolle Sierre 
Trockenbeerenauslese 19.01  2015, AOC St-Gallen, Weinkellerei Haubensak, Altstätten, Saint-Gall, Svizzera

Premio Pinot Grigio
Assegnato da Serex Plastics Puidoux
Malvoisie flétrie Barrique 2014, AOC Valais, Gregor Kuonen, Salquenen, Valais, Svizzera

Premio Pinot Bianco
Assegnato da Model Emballages  Moudon
Stadt Schaffhausen Heerenberg 2015, AOC Schaffhausen, Weinkeller sh, Schaffhausen, Svizzera

Premio BIO
Assegnato dalla Federazione Svizzera dei Viticoltori
Blauburgunder Spätlese 2014, AOC Aargau, Ck-Weine, Schinznach-Dorf, Argovie, Svizzera

Premio Vinofed
Assegnato da VINEA Sierre
Pur Sang 2012, Neuchâtel AOC, Caves de Chambleau, Colombier, Neuchâtel, Svizzera

Il palmares completo della 19° edizione del Mondiale dei Pinot è disponibile su mondial-des-pinots.com

 

Maggiori informazioni

VINEA Association, Elisabeth Pasquier, Management office, Tel: +41 27 456 31 44, info@vinea.chwww.vinea.ch